Vincenzo Robortella

#FACCIAMOLOINSIEME

Home img Home img
Home img
  • Home
  • Vis, Robortella: “Positiva azione del governo regionale”

Vis, Robortella: “Positiva azione del governo regionale”

(ACR) - “I risultati emersi dalla Valutazione di impatto sanitario, oggetto dell’attenzione anche della terza Commissione consiliare permanente, devono essere interpretati senza che sia possibile fornire letture parziali ma oggettivamente valutati nel loro complesso. La decisione di fare richiesta di confronto con il governo nazionale, su di una materia di importanza fondamentale per la nostra regione, è un atto di responsabilità per il bene di tutta la Basilicata”.
 
E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Partito democratico, Vincenzo Robortella, al termine dei lavori del Consiglio regionale e delle dichiarazioni rilasciate dal presidente Marcello Pittella nella seduta straordinaria odierna.
 
“Trasparenza, confronto, buon senso e la scelta di prendere decisioni anche dure – dice Robortella – stanno caratterizzando l’azione di questa amministrazione regionale soprattutto sui temi più importanti e decisivi della vita economica, ambientale e sociale delle nostre comunità. Tanto è stato fatto in materia della sicurezza ambientale, a partire dalla chiusura del Cova di Viggiano senza se e senza ma, così come la costituzione di enti di controllo ambientale e il loro potenziamento, ma lo strumento della valutazione di impatto sanitario rappresenta un ulteriore elemento per verificare in maniera approfondita le eventuali conseguenze delle attività produttive, non solo relative alle estrazioni di petrolio. Sarebbe opportuno valutare l’estensione della vis anche agli altri insediamenti industriali”.
 
“D’altro canto, i dati che vengono forniti con studi specialistici devono essere letti e valutati all’interno di un quadro complessivo, che non si fermi al dato dell’oggi ma che possa fornire tutti gli strumenti per valutare, serenamente, la maniera giusta di agire. Rimane – conclude il consigliere – alta l’attenzione su questo come su altri temi cruciali per il futuro della nostra regione, a maggior ragione avendo a disposizione questo strumento della valutazione di impatto sanitario”.

Condividi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter